Choose eco-sustainability, every day

L'eco-sostenibilità è diventata semplice

18 Novembre 2014

Scopri quanto sei eco-sostenibile con EcoValutazione

Lo strumento self service online per misurare la ecosostenibilità ambientale degli spazi utilizzati delle attività economiche.

The GreenWatcher è dedicato a tutte le aziende con spazi aperti al pubblico e caratterizzati dall'attività stessa. Alcuni esempi: attività commerciali (negozi) ed artigianali, uffici, studi professionali, alberghi e attività ricettive, ristoranti, bar, locali notturni, palestre, spa, sedi di associazioni, scuole, allestimenti temporanei, fiere, festival, eventi temporanei in cui viene modificato lo spazio (anche con interventi minimi).

Per effettuare la misurazione ambientale il questionario di EcoValutazione elabora i dati relativi a consumi energetici, materiali ed i rifiuti ed emissioni legate alla logistica, sulla base della superficie totale dello spazio analizzato.

La sezione consumi energetici
La prima parte del questionario è dedicata all'analisi dei consumi elettrici. Le apparecchiature standard, per ciascuna tipologia di attività, sono già elencate: è sufficiente quindi indicarne il numero. Dei campi liberi sono a disposizione per indicare ulteriori apparecchiature non in elenco: di queste andranno specificati i nomi, i consumi ed il numero. E' possibile distinguere tra apparecchiature sempre in uso e non sempre accese. I risultati di questo calcolo sono espressi in kWh/mq.

La sezione materiali e rifiuti
Qui vengono richieste, in percentuale sul totale, la tipologia dei materiali utilizzati e le modalità di smaltimento rifiuti. Sono analizzati i materiali usati per allestire lo spazio (allestimento fisso, finiture, mobili e arredi) e tutta la merce che viene venduta e/o trasformata e successivamente consumata o venduta (ad esempio gli ingredienti per un ristorante, le materie prime per un artigiano, i prodotti per il corpo per una spa).

Entrambe queste tipologie di materiali contribuiscono a rendere più o meno sostenibile un'attività, e sono essenziali per stabilirne la performance ambientale: posso benissimo vendere prodotti biologici, ma farlo in un negozio che ha inquinato molto per essere allestito, o che alle pareti ha vernici tossiche, non è il massimo...

Analizza inoltre le modalità con cui vengono smaltiti i rifiuti e le eventuali strategie per il recupero ed il riuso. Data la tipologia di spazi che possono essere valutati si tratta di rifiuti solidi urbani, ovvero quelli che incidono sull'ecosistema più vicino a noi. Sono quelli che vanno nella discarica o all'impianto di compostaggio della nostra città; controllarne o diminuirne la quantità (e la qualità) significa potenzialmente ridurre spazzatura e tasse. I risultati sono espressi in percentuale sul totale dei materiali usati, dei prodotti venduti e usati e dei rifiuti smaltiti.

La sezione emissioni
Viene richiesto di indicare la distanza media di provenienza delle merci e dei prodotti che vengono utilizzati e venduti dall'attività. Nel caso di approvvigionamento da distanze comprese nei 100 km è possibile indicare eventuali forniture a km0. I risultati dei calcoli sono espressi in kg di CO2/mq.

EcoScore
Il punteggio che riassume il green e lo rende facilmente confrontabile, per promuoversi al pubblico che cerca l'eco-sostenibilità

Chi gestisce un'attività aperta al pubblico può registrarsi a The GreenWatcher e fare la propria EcoValutazione per ottenere EcoScore, un punteggio da 1 a 10 che riassume in un unico numero i risultati ambientali calcolati.

EcoScore è la media delle sezioni energia, materiali ed emissioni. In più tiene conto di alcuni bonus che si possono guadagnare attraverso azioni da indicare in fase di EcoValutazione: ad esempio l'utilizzo di energia da fonti rinnovabili o di risparmio energetico, l'impiego di packaging ecosostenibile, la logistica ecosostenibile o la gestione consapevole dell'acqua. Queste particolari azioni, importanti dal punto di vista ambientale ma non misurabili direttamente dal sistema, portano ad EcoScore più alti, e sono visibili nella scheda azienda come simboli riconoscibili dal pubblico.

Sulla propria scheda l'azienda può caricare immagini e una descrizione dell'offerta; sulla stessa sono visibili anche le EcoOpinioni del pubblico, che indicano quanto green è stato percepito dalle persone.

E' essenziale ricordare che EcoScore ed EcoOpinione sono sempre dei risultati positivi, perchè indicano azioni ambientali reali intraprese e percepite dal pubblico. L'ecosostenibilità si può sempre migliorare, ma qualsiasi passo nella sua direzione fa bene all'ambiente e a tutti noi. Perciò, non facciamoci scoraggiare da un 4 o da un 5.2: non è un voto, e non è prevista la bocciatura!

EcoScore può essere ricalcolato in qualsiasi momento, qualora si migliori la propria prestazione ambientale. E' possibile visualizzare sulla propria scheda lo storico di EcoScore, per mostrarne la crescita nel tempo. Per sapere come aumentare EcoScore potete consultare i nostri consigli.

Il Certificato di ecosostenibilità e il widget
Le attività che hanno effettuato una EcoValutazione ricevono per email il Certificato di ecosostenibilità che contiene l'EcoScore raggiunto e i risultati dei calcoli relativi ai materiali, i consumi e le emissioni. Il Certificato di ecosostenibilità può essere stampato e mostrato al pubblico, per rendersi riconoscibili come attività eco-sostenibile.

Occhio al widget! Insieme al Certificato di ecosostenibilità viene inviato un widget da usare in tutta la comunicazione digitale e cartacea: email, blog, siti web, brochures, inviti. Un piccolo strumento per dimostrare grandi sforzi.

EcoValuta la tua attività adesso!